Articolazione: Prevenzione secondaria

AiBiBank

Responsabile:
Livia Giordano

Obiettivo del progetto è di sviluppare sistemi informativi innovativi a supporto del processo di decisione clinica e farmacologica nell’ambito della prevenzione e cura delle patologie tumorali, attraverso l’implementazione di tecniche di intelligenza artificiale.


A tal fine, si intende costituire una bio-banca integrata di immagini diagnostiche e dati clinici da sottoporre ad analisi di deep learning. In particolare, il progetto si focalizza sul miglioramento della diagnosi e della terapia del tumore al seno e alla prostata. 

Per quanto riguarda la Senologia, AiBiBank (Bio-Banking for Artificial Intelligence) intende rendere più efficace l’identificazione dei criteri di approfondimento nella diagnosi del tumore al seno nell’ambito dello screening mammografico, supportando il radiologo nella lettura degli esami al fine di agevolare il riconoscimento delle immagini chiaramente negative (ovvero senza evidenza di lesioni sospette). 

Il progetto mira ad apportare i seguenti vantaggi: 

  • supportare il radiologo nella lettura degli esami di screening mammografico; 
  • ridurre i tempi di refertazione e il carico di lavoro per i radiologi dello screening; 
  • velocizzare l’identificazione delle donne chiaramente negative da inviare al round di screening successivo (a 1 o 2 anni a seconda dell’età), così da permettere ai lettori di concentrarsi maggiormente sull’analisi delle immagini sospette; 
  • migliorare l’efficienza del sistema, incrementando il già positivo bilancio rischi-benefici dei programmi di screening.

Il progetto per la sua realizzazione impiegherà dati sia retrospettivi che prospettici. In particolare, saranno utilizzate per la realizzazione della bio-banca le immagini della mammografia di screening e le informazioni cliniche relative agli studi effettuati nei precedenti anni presso la Senologia dell'AOU Città della Salute e della Scienza di Torino (ovvero studio Andromeda e PROTEUS - Donna), preventivamente anonimizzate.

Per lo sviluppo e la validazione della piattaforma, tali informazioni retrospettive saranno integrate con i dati (clinici e immagini radiologiche) prospettici relativi alle donne che effettueranno la mammografia di screening presso la Senologia dell'AOU Città della Salute e della Scienza di Torino nel corso del 2022 e 2023 e che acconsentiranno allo studio.

La creazione della bio-banca avverrà nel rispetto dei requisiti di cyber security, privacy, strutturazione tecnologica del dato, integrazione in piattaforme di sistemi eterogenei e complessi, al fine di garantire percorsi diagnostici più accurati e costo-efficaci. Per poter supportare la molteplicità dei casi d’uso previsti da progetto, l’approccio adottato è ispirato alle più moderne tecnologie per l’integrazione di sistema per permettere la migliore gestione del dato non strutturato.

Scheda aggiornata a:
27-05-2022
Attività:
Studio sperimentale
Ambiti epidemiologici:
Prevenzione secondaria
Patologie:
Tumore mammella
Collaboratori interni:
Elisa Camussi, Paola Armaroli, Carlo Senore, Denise Casella
Enti Finanziatori: